dims

Frontier: la serie tv di Netflix che coniuga storia e fantasia

Il 24 novembre è uscita su Netflix la seconda stagione di Frontier e dopo soli pochi giorni si parla già della terza, gli animi sperano e attendono curiosi e fiduciosi. Sicuramente complice di ciò è anche il format scelto che si attesta su uno stile che potremmo definire “breve ma intenso”: una stagione è composta da sole 6 puntate ma cariche veramente di eventi di ogni genere.

La serie racconta delle feroci lotte nate nel nuovo mondo nel XVIII secolo tra compagnie mercantili europee e autoctoni ancora “selvaggi”. Lo scontro si misura in termini di pelli pregiate e furbe mosse commerciali. Le alleanze cambiano repentinamente e i pericoli, gli intrecci non mancano.

Continue reading “Frontier: la serie tv di Netflix che coniuga storia e fantasia”

senza-nessun-segreto_9168_x1000

“Senza nessun segreto”: Laylah Attar racconta una storia di amicizia e vendetta difficile da dimenticare

Avete presente quando comprate un libro che costa poco e siete convinte e felici di trovarvici l’ennesima storia d’amore che vi fa battere il cuore? Ecco, ho iniziato questo libro proprio per deliziare con dolci parole i miei viaggi in autobus verso l’ufficio e invece, inaspettatamente, ho trovato un’incredibile avventura!

Non riesco ad iniziare nessun altro libro senza prima avervi parlato e avervi consigliato di leggere l’ultimo libro di Laylah Attar.

Skye Sedgewick è la figlia bionda e bella di un noto proprietario di catene di hotel. Nel giorno del suo ventiquattresimo compleanno viene rapita da uno sconosciuto: un certo Damian. Nel lungo viaggio in barca verso una meta sconosciuta Skye sente tutte le sue Continue reading ““Senza nessun segreto”: Laylah Attar racconta una storia di amicizia e vendetta difficile da dimenticare”

madre-jennifer-lawrence-javier-bardem-nella-nuova-foto-ufficiale-del-film-v3-301779

Recensione del film “Madre!”. Non aprite agli sconosciuti: il classico avvertimento materno che Aronosfky non ha interiorizzato (pare)

Darren Aronosfky, regista del cigno nero, con il film Madre! ha toccato, a parer mio, dei vertici di follia e si è addentrato così tanto nell’ oscurità dell’animo umano da spaventare quasi.

Un uomo più maturo (Javier Bardem) e una donna giovane e bellissima (Jennifer Lawrence) si innamorano e vanno a vivere in una meravigliosa casa al centro di una rigogliosa pianura. Lui scrittore di successo, lei restauratrice, artista, arredatrice d’interni. I due sposi vivono una vita calma che scorre tranquilla fino a quando il fragile equilibrio familiare viene turbato da un fan dello scrittore Continue reading “Recensione del film “Madre!”. Non aprite agli sconosciuti: il classico avvertimento materno che Aronosfky non ha interiorizzato (pare)”

53727

“L’inganno”: l’ingannevole salvezza di un soldato americano nell’ultimo film della Coppola

“L’ inganno” di Sofia Coppola inizia con una scena da fiaba di cappuccetto rosso e finisce con un forte richiamo all’ultima cena.

La storia è ambientata durante la guerra di secessione americana. Alcune giovani donne, di età e predisposizioni d’animo molto diverse, continuano a svolgere normali e rassicuranti faccende domestiche mentre in lontananza si sentono i rumori della battaglia.
L’equilibrio che regna nel collegio femminile Farnsworth Seminary, tra ricami, preghiere e lezioni di francese, s’incrina quando il giovane caporale John McBurney (Colin Farrell) viene salvato da Amy (Oona Laurence): colei che più
di tutte le altre studentesse ha amore e compassione verso qualsiasi essere vivente. È lei che conduce il suo personale “lupo Continue reading ““L’inganno”: l’ingannevole salvezza di un soldato americano nell’ultimo film della Coppola”

locandina

Omertà e impotenza nella terra dei fuochi: recensione del film “L’Equilibrio”

Esistono modi e modi di trattare il tema della criminalità organizzata. Vincenzo Marra nel suo nuovo film, “L’Equilibrio”, ne parla tramite lo scontro tra una vecchia e una nuova generazione episcopale.

Don Giuseppe (Mimmo Borrelli) ha lavorato in Africa, presta servizio a Roma ma chiede di essere trasferito in Campania. Qui avviene il passaggio di testimone, pieno di attriti, tra Don Antonio (Roberto del Gaudio) – il prete “uscente” – e il protagonista. Quest’ultimo non condivide le abitudini relazionali di Don Antonio con i fedeli del posto. Mentre Don Antonio è ormai perfettamente integrato nel sistema malato e corrotto dell’hinterland campano; Don Giuseppe prova a fare ciò che è più giusto Continue reading “Omertà e impotenza nella terra dei fuochi: recensione del film “L’Equilibrio””

34854365734_6eb1c3001f_k

Dunkirk: un film in cui “l’unione fa la forza”

Mai avrei pensato che una spiaggia bagnata dall’Oceano Atlantico potesse essere claustrofobica. Nel nuovo film di Christopher Nolan, al contrario, cielo e mare si fondono e “imprigionano” circa 400.000 soldati durante la seconda guerra mondiale.
Infatti i soldati britannici arrivano alla spiaggia di Dunkerque e pensano di essere sempre più vicini alla salvezza. Invece sono in trappola. Hanno alle spalle le trincee, sulle loro teste caccia tedeschi che giocano al tiro a segno con le loro figure, di fronte il mare in tempesta e fondali che impediscono alle navi di avvicinarsi. C’è un’unica lingua di legno che punta verso la terraferma – la patria – che la vista tocca spesso ma che sembra irraggiungibile. Il ponte è forato dalle bombe ed espone facilmente alla morte soprattutto i più avidi di vita.

Il regista di Inception e di Interstellar questa volta racconta i paradossi del piano di evacuazione più grande della storia. Nolan racconta una “guerra tridimensionale” in cui tutti, dico tutti, senza distinzioni di rango, di provenienza, di fede subiscono una perenne minaccia da cielo, da mare e da chiunque sia nei paraggi. E noi spettatori insieme a quei soldati contemporaneamente Continue reading “Dunkirk: un film in cui “l’unione fa la forza””