ImgAlt

Intervista a Nicola Bueti: “Oggi”, il singolo con cui si è classificato nelle 67 nuove proposte di Sanremo Giovani

Nicola Bueti si è classificato nelle 67 nuove proposte di Sanremo Giovani con il singolo “Oggi”. Il brano è un monito alla positività e all’ironia. Da venerdì 8 dicembre è possibile trovarlo in digital download e in distribuzione radiofonica nazionale.

  • “Oggi” è il singolo con il quale ti sei classificato nelle 67 nuove proposte di Sanremo Giovani. Ti aspettavi questo risultato?

No, assolutamente, ci speravo quello si anche perché sapevo di avere un pezzo forte, ma di essere scelto tra più di 700 era difficile. Quando ho appreso la notizia sono saltato dalla sedia urlando, è stata un’emozione indescrivibile!

  • È un brano autobiografico?

Si come la maggior parte di quelli che scrivo, è un brano che ho scritto in un periodo in cui ero arrivato al capolinea, dovevo scegliere cosa fare o rimanere a piangermi addosso e continuare a soffrire o riprendere in mano la mia vita e andare a prendermi quello che era mio, e così ho fatto! Continue reading “Intervista a Nicola Bueti: “Oggi”, il singolo con cui si è classificato nelle 67 nuove proposte di Sanremo Giovani”

9788817093750

“Non parlare con la bocca piena” di Chiara Francini: semplicemente un romanzo che fa bene.

Levità, uso una parola un po’ desueta per descrivere quello che mi ha trasmesso questo libro.

Già in occasione della recensione di “Magari domani resto” di Lorenzo Marone, riflettevo su quanto il mondo, forse, necessiti nel suo quotidiano di leggerezza, intesa come capacità di descrivere tematiche importanti senza alcun macigno, con delicatezza. È quello che fa anche Chiara Francini, già ottima attrice, divenuta una piacevole scoperta letteraria.

Continue reading ““Non parlare con la bocca piena” di Chiara Francini: semplicemente un romanzo che fa bene.”

any questions

Tre cose per vivere, tre cose da cambiare: domande alla Marzullo!

Sarà un post lungo più che un articolo. Mi sono fatta una domanda cui ne è seguita subito un’altra.

Non so quanto originali! Ma…

Mi sono sortite in mente, in questi tempi incerti di precarietà di vite, nel quotidiano arrabattarsi, senza vedere quale e se ci sarà un momento per tirare i remi in barca e riposarsi un attimo, magari a guardarsi intorno questa bella natura, umana e di paesaggi, che ci circonda senza chiederci niente o quasi.

Continue reading “Tre cose per vivere, tre cose da cambiare: domande alla Marzullo!”