[COMUNICATO] MArteLive | Finale regionale Lazio – Call for Artists

MArteLive

A dicembre la finale regionale nel Lazio in attesa della BiennaleMArteLive prevista nel 2019 

Open call per giovani artisti in 16 discipline artistiche PROSSIMA SCADENZA 15 novembre 2018     

Procult lancia la nuova Call For Artist per la selezione di giovani artisti  in 16 discipline artistiche (musica, teatro, danza, cinema, videoclip, video arte, deejing live, letteratura, arte circense, street art, pittura live, scultura, fotografia, illustrazione grafica, moda&riciclo, artigianato artistico) domiciliati su tutto il territorio del Lazio e con età compresa tra i 18 e i 39 anni, come da regolamento (www.concorso.martelive.it/regolamento).

 

Le iscrizioni per accedere alla prima finale regionale del Lazio saranno aperte fino al 15 novembre 2018.

Gli artisti scelti che confluiranno nel festival-concorso, accederanno a MArteLive Lazio e si esibiranno in una fusione di musica, spettacoli e performance live di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura e live painting, fotografia, proiezioni, installazioni, reading, street-art e video-mapping, che mescolandosi andranno a creare lo “spettacolo totale”, ossia il vero MArteLive.

A seguito della finale MArteLive Lazio verranno resi noti gli artisti che avranno conseguito il miglior punteggio, accedendo di diritto alla finalissima del contest Biennale MArteLive 2019, che si terrà a Roma in più location esclusive e che darà ai partecipanti l’opportunità unica di vincere esclusivi premi. I migliori artisti selezionati tramite la Biennale entreranno nel roster di ScuderieMArteLive, partecipando così ai più importanti festival ed eventi culturali organizzati dal nostro staff.

MArteLive è il primo festival multidisciplinare italiano che dal 2001 seleziona e lancia i migliori talenti della scena contemporanea nazionale, assegnando ogni anno oltre 100 premi tra produzioni e contratti di management, workshop e residenze gratuite, copertura stampa e visibilità, ingaggi e partecipazioni a festival ed eventi esclusivi.

Tra i maggiori premi in palio nella scorsa edizione: Premio Fondazione con il Sud, che  ha premiato i vincitori delle sezioni Grafica (Guido Astolfi), Fotografia (Olmo Amato) e Street Art (Riccardo Buonafede) con un riconoscimento complessivo di 4.500 euro;  il Premio speciale ATCL che ha offerto un ingaggio per i vincitori delle sezioni Circo, Filippo Brunetti, Teatro, Rossella Pugliese e Danza, Ocram Dance Movement, in uno dei festival/eventi organizzati da ATCL all’interno della stagione artistica 2018/2019.
Per la Letteratura ricordiamo il Premio di Edizioni Haiku, la pubblicazione dell’opera vincitrice, per Alessia Natillo, e il Premio Speciale GioEvan al Miglior Performer.
Per il Cinema,
il Premio Taxidrivers, recensione del cortometraggio vincitore della Biennale su taxidriver.it, e il Premio Speciale Oubliette Magazine, che ha premiato il Miglior Cortometraggio con l’inserimento in Top Vision per la durata di un mese e dal valore di 200 euro.

Numerosi gli artisti emergenti che sono stati scoperti e portati sulla scena grazie al MArteLive System, che ha permesso loro di esporre, esibirsi o partecipare a festival, eventi, mostre personali o collettive. Tra gli altri, solo per citarne alcuni, gli street artist di Valencia Toni Espinar, Sfhir, Man o Matic e Tmx Artist, e ancora  Cristiano Quagliozzi, il giovane e talentuoso Antonino Perrotta e famosi street artist della crew romana come Moby Dick, Diamond, Solo e Beetroot. Ricordiamo, per il cinema, Matteo Rovere, produttore di “Smetto quando voglio” e vincitore nel 2007 col corto “Homo Homini Lupus”, e Adriano Valerio, che si è aggiudicato il primo posto nel 2014 con il suo corto pluripremiato “37°4S”, Menzione Speciale della Giuria anche al Festival del Film di Cannes (2013) e David di Donatello per il Miglior Cortometraggio Italiano (2014).


Modalità di partecipazione e termini di consegna

– La call è aperta a tutti i giovani artisti emergenti tra i 18 e i 39 anni con domicilio in Italia in 16 discipline artistiche (musica, teatro, danza, cinema, videoclip, video arte, deejing live, letteratura, arte circense, street art, pittura live, scultura, fotografia, illustrazione grafica, moda&riciclo, artigianato artistico).

– Ogni iscritto dovrà effettuare il pagamento della quota di iscrizione (tranne per la sezione musica, per cui l’iscrizione è gratuita), che fino al 31 marzo 2019 sarà di soli 10 euro per i singoli artisti e da 25 a 40 euro per collettivi. A tutti gli artisti, che pagheranno la quota di iscrizione, verrà inviata via mail la nuova  MArteCard, che dal 2018 è affiliata al gruppo internazionale di cashback Lyoness che darà la possibilità di ricevere sconti e agevolazioni nel mondo dell’arte e della cultura e non solo.
La data ultima di scadenza per l’iscrizione a MArtelive Lazio è fissata per le ore 24 (italiane) del 15 novembre 2018. Per scadenza si intende l’iscrizione online e il pagamento della quota, mentre il materiale potrà essere inviato non oltre una settimana dalla data di scadenza.

– Le opere e le performance possono essere realizzate a tema libero e per mezzo di qualsiasi tecnica.

Chiuse le iscrizioni, le giurie di qualità selezioneranno i finalisti che entreranno di diritto nel cast della finale regionale del Lazio.

Per partecipare ai contest di selezione dedicati agli artisti domiciliati nel Lazio:

–  Leggi attentamente il REGOLAMENTO (https://concorso.martelive.it/regolamento
– Scarica il bando della sezione o delle sezioni cui vuoi partecipare
– Compila il form di iscrizione relativo alla sezione o alle sezioni scelte.
– Completa l’iscrizione che oltre a permettere la partecipazione a più sezioni del concorso, dà l’opportunità di ricevere la MArteCard che dà diritto ad una serie di sconti agevolazioni legate ad eventi artistici e culturali in tutta Italia. 

 

Diritti
Gli autori dei singoli progetti sono gli esclusivi titolari dei diritti di proprietà delle opere, della cui originalità si fanno garanti. Partecipando alla open call, gli autori accettano inoltre implicitamente le regole della call stessa.

Criteri di valutazione
Tra i principali criteri applicati dallo staff di curatori e professionisti di settore, nella selezione insindacabile dei lavori, vi sono la contemporaneità dei linguaggi artistici adoperati e la fattibilità tecnica (si ricorda che il festival ha luogo anche in spazi non convenzionali).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi