Conferenza stampa del progetto internazionale “Mediterri-Amo” del Maestro Maurizio Scaparro

Il 20 settembre alle ore 12 nella Sala Stampa Estera a Roma è stato presentato il nuovo progetto internazionale del Maestro Maurizio Scaparro dal titolo “Mediterri-Amo” che si svolgerà grazie al Patrocinio di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Lazio, Roma Assessorato alla Crescita culturale, Comune di Firenze, Università LUISS Guido Carli e UNHCR e in collaborazione con Compagnia Italiana, Ex Novo, Fondazione Giorgio Cini, Fondazione Giorgio La Pira, Fondazione Teatro della Toscana.

“L’idea di Mediterri-amo nasce la sera del 13 novembre 2015 quando, sgomento, guardavo in televisione il succedersi tragico degli attentati di Parigi. Qualche giorno dopo avevo in programma un incontro pubblico a Parigi, con il poeta siriano Adonis per parlare di “Dialogo” e di “Mediterraneo”. L’incontro venne ovviamente annullato lasciando in me un profondo senso di impotenza. Ed è proprio per reagire che ho deciso di riunire, in una serie di incontri ed eventi, artisti, poeti, istituzioni pubbliche e private per riaffermare la necessità umana di esprimersi contro l’odio, l’intolleranza, i muri e i reticolati che tornano a dividerci e a dividere la nostra Europa. Viviamo un periodo storico, artistico e civile nel quale noi Europei del Mediterraneo sentiamo il bisogno e l’obbligo di guardare di nuovo ad Oriente per arrivare, attraverso questo sguardo, a nuove scoperte, nuove conoscenze, nuove identità, anche attraverso questo progetto. Per farlo dobbiamo sforzarci di guardare oltre, oltre i conflitti, oltre la religione, rapportandoci a quel sogno utopico di convivenza. Voltando le spalle al Mediterraneo taglieremmo i ponti con le nostre fonti intellettuali, morali, spirituali, ma anche con il nostro futuro. È infatti nel Mediterraneo che l’Europa della Cultura potrà riconquistare la sua prosperità, la sua sicurezza e lo slancio che i suoi padri fondatori le avevano dato. Oggi più che mai il compito di noi artisti è di ricordare e raccontare storie per recuperare il senso civile del vivere insieme e del confronto, fondamenta della cultura e delle sue vitalissime diversità.” (Maurizio Scaparro)

Maurizio Scaparro durante la conferenza, oltre a dare una visione generale del progetto, ha spiegato le ragioni profonde che hanno portato alla sua ideazione, sostenendo: “non possiamo permetterci di voltare le spalle al Mediterraneo perché sarebbe il più grande errore.”

Tra gli ospiti presenti Carlotta Sani, di UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati), che ha incentrato il suo discorso sulla crisi umanitaria che si sta verificando nel Mediterraneo, affermando l’importanza per l’organizzazione di trovare un supporto nell’arte perché “la difficoltà più grande che abbiamo è quella di far entrare le persone che vivono qui un po’ nella pelle delle persone che vivono questa crisi sulle loro spalle, ed è sempre più difficile perché per nostra fortuna ci siamo allontanati molto dalle difficoltà e vedere invece delle disumanità devastanti arrivare così vicino a noi è qualcosa che spaventa enormemente.” Ha sostenuto inoltre l’importanza della partnership in quanto: “per noi è importantissima questa partnership anche perché ci aiuta a sostenere programmi che vanno anche al di là dell’Europa stessa e del Mediterraneo stesso, anche in paesi vicini quali la Siria.”

Si è, inoltre, auspicato un possibile futuro per il progetto nel prossimo triennio.

Alla conferenza erano presenti molte personalità artistiche e istituzionali; tra le quali Michela Andreozzi, Massimiliano Vado e il cantautore Eugenio Bennato che ha offerto ai presenti un momento di musica.

Date

Roma 27 settembre 2017, Casa del Cinema

Firenze 12 – 13 ottobre, Teatro La Pergola

Venezia 5 dicembre, Ateneo Veneto

ROMA

27 SETTEMBRE

CASA DEL CINEMA

Ore 10.30 / SALA DELUXE

CLARA LA RINOCERONTE

Laboratorio di immagini e parole dedicato ai bambini

a cura della scrittrice Igiaba Scego

letture a cura di Michela Andreozzi e Massimiliano Vado

illustrazioni di Fabio Visintin

in collaborazione con Rrose Sélavy editore

con la partecipazione di Istituto Comprensivo Ferraironi – Scuola Primaria Pisacane di Roma

A conclusione del laboratorio, la divertente lettura a due voci di Michela Andreozzi e Massimiliano Vado (che danno vita ai due protagonisti della storia, la bambina ebrea Ester e il piccolo schiavo musulmano Suleiman) accompagnata dalle bellissime illustrazioni di Fabio Visintin.

Ore 16.30 / SALA DELUXE

MEDITERRANEO

racconti, viaggi e storie per un nuovo vivere civile

racconti e testimonianze di

Francesca Corrao (professore ordinario di lingua e cultura araba/Luiss)

Syed Hasnain (mediatore culturale)

Stephane Jaquemet (responsabile UNHCR per il Sud Europa)

Sebastiano Maffettone (professore ordinario di filosofia politica /Luiss)

Igiaba Scego (scrittrice)

e Maurizio Scaparro (regista)

letture a cura di Nicole Grimaudo

 

FIRENZE

TEATRO DELLA PERGOLA

12 OTTOBRE

Ore 17.00 / SALONCINO “PAOLO POLI”

GIORGIO LA PIRA E I DIALOGHI DEL MEDITERRANEO

racconti e testimonianze intorno a una grande utopia

con

Ugo De Siervo (giurista e accademico italiano)

Mario Primicerio (presidente Fondazione Giorgio La Pira)

Maurizio Scaparro (regista)

Izzedin Elzir (Imam di Firenze)

proiezione del documentario “Giorgio La Pira, La fantasia al potere” di Giovanni Minoli

letture a cura dei Diplomati della Scuola per Attori “Orazio Costa”

in collaborazione con

Fondazione Giorgio La Pira di Firenze

Fondazione Teatro della Toscana

 

TEATRO DELLA PERGOLA

13 OTTOBRE

Ore 21.00 / TEATRO DELLA PERGOLA

MEDITERRI-AMO

immagini, parole e musiche del nostro mare

Serata spettacolo

con

Eugenio Bennato, Stefano Fresi, Lino Guanciale, Enzo Moscato, Orchestra Almar’à, Orchestra di Piazza Vittorio, Alessandro Preziosi, Claudio Romano, Pasquale Scialò, Peppe Servillo, Solis String Quartet

regia di Ferdinando Ceriani

 

VENEZIA

ATENEO VENETO

5 DICEMBRE

Ore 17:00 / AULA MAGNA

IL MARE DI SHAKESPEARE

incontro con

Maurizio Scaparro (regista)

Emilia Costantini (giornalista RCS)

Maria Ida Biggi (professoressa Università Ca’ Foscari, Fondazione Giorgio Cini)

Shaul Bassi (professore Università Ca’ Foscari)

Carmelo Alberti (professore Università Ca’ Foscari)

letture tratte dalle opere di Shakespeare di Pino Micol

in collaborazione con Fondazione Giorgio Cini

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato su tutti i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.