I sogni del calciomercato italiano

Ogni estate, gli appassionati di calcio di tutto il mondo entrano in una sorte di dimensione parallela per un paio di mesi. È come se il resto della propria vita passasse per un po’ in secondo piano. Scavalcato da qualcosa di talmente assurdo e meraviglioso da sembrare una vera e propria follia collettiva.

Stiamo parlando del calciomercato. La fiera dei sogni. La giostra su cui chiunque può fare un giro ogni tanto, per sentire un po’ l’effetto che fa. E provare quell’ebbrezza di essere sopra a tutto e tutti per qualche interminabile secondo.

Sì, perché solo durante il calciomercato i tifosi di calcio possono sperare l’inimmaginabile. E pensare seriamente l’impossibile. Grazie a voci di mercato, indiscrezioni e trattative più o meno reali. Che si tramutano a volte addirittura in delle autentiche ossessioni.

E così, spinti dal desiderio famelico di notizie, i tifosi cercano con insistenza aggiornamenti quasi ogni minuto. Con l’ansia che inevitabilmente sale sempre di più. In attesa della chiusura definitiva di qualche operazione che possa permettere loro di sognare davvero.

Sì, perché alla fine il punto è soprattutto questo. Comprare nuovi giocatori significa poter sperare di fare meglio dell’anno precedente. E competere veramente per qualcosa di grande. Anche se nessuno può avere la garanzia che quel colpo si rivelerà davvero vincente alla fine. Anche se spesso non basta ad una squadra acquistare gente nuova per fare il salto di qualità.

Ma ciò non è importante. L’importante in questo periodo è unicamente sognare. E allora vediamo quali sono i sogni di quest’estate per quanto riguarda il calciomercato italiano. Piccoli o grandi desideri di felicità che possono far contenti i tifosi. Almeno per qualche settimana.

Juve-Chiesa

“Non farò con Chiesa lo stesso errore che hanno fatto con Roberto Baggio.”

Rocco Commisso (presidente della Fiorentina, in un’intervista al Sole 24 Ore)

La Juventus sta dominando la Serie A ormai da anni. Non c’è nessuno nelle ultime stagioni che si è realmente avvicinato ai bianconeri. E sembra che le cose non siano destinate a cambiare a breve.

Infatti, non solo la Juve ha tenuto fino ad ora i più forti giocatori della rosa. Ma ha già comprato Ramsey, Rabiot e praticamente De Ligt. Tre giocatori a dir poco fenomenali.

Eppure i bianconeri non paiono minimamente intenzionati a fermarsi qui. E hanno già messo nel mirino il loro prossimo grande obiettivo: Federico Chiesa.

L’ala della Fiorentina ha da tempo espresso alla società viola il proprio desiderio di andare alla Juventus. Per cimentarsi seriamente in un contesto più competitivo ed affascinante.

Per ora il club del neo presidente Commisso nicchia. Sapendo che la cessione del giocatore più importante e rappresentativo della rosa sarebbe devastante per i tifosi fiorentini.

Ma la Juve continua a sperare di poter ingaggiare realmente Chiesa. Per assicurarsi uno dei più fulgidi talenti del calcio italiano degli ultimi vent’anni.

Napoli-James

“Con James siamo tutti disposti a fare sacrifici, ma chiediamo anche al Real Madrid di farne altri.”

Aurelio De Laurentiis (presidente del Napoli, in un’intervista a Sky Sport)

Il Napoli è abituato a fare dei calciomercati abbastanza sotto tono ultimamente. Molto intelligenti e mirati, ma poco mediatici. Però, quest’anno pare che De Laurentiis si sia messo in testa di mettere a segno un grande colpo. Uno di quelli che possono spostare totalmente gli equilibri.

Parliamo di James Rodriguez. Il numero dieci della Nazionale colombiana. James viene da un paio di stagioni molto sfortunate passate in prestito al Bayern Monaco. Ed ora è tornato al Real Madrid, ma solo di passaggio. Perché i blancos lo hanno già messo ufficialmente sul mercato.

E così si è inserito il Napoli, pronto a prenderlo solo con una formula d’acquisto vantaggiosa (prestito oneroso con obbligo di riscatto). Ma disposto a pagargli interamente l’alto ingaggio. Rendendolo praticamente il giocatore più importante della rosa azzurra.

Non sappiamo ancora se la trattativa andrà davvero a buon fine. Anche perché pare esserci un forte interessamento dell’Atletico Madrid su di lui. Ma di certo i tifosi napoletani ci sperano tanto. Per quello che sarebbe uno degli acquisti più importanti della propria storia.

Inter-Lukaku

“Io il top player dell’Inter? Noi i top player dobbiamo averli in campo.”

Antonio Conte (allenatore dell’Inter, in conferenza stampa)

Un’altra società in cerca del grande colpo è l’Inter. Antonio Conte vuole solo top player per la sua nuova squadra. E sembra aver individuato l’obiettivo giusto per far saltare il banco in Serie A. E puntare ad insidiare la Juventus per la corsa al titolo.

Si tratta di Romelu Lukaku. Il centravanti del Manchester United ha vissuto una stagione in netto calo rispetto al suo rendimento abituale. Finendo purtroppo ai margini delle rotazioni di Solskjaer nella seconda parte del campionato.

Ecco allora il desiderio di cambiare aria, provando a rilanciarsi in una nuova realtà. Così si è fatta sotto l’Inter, che sta provando a prendere il giocatore in prestito con obbligo di riscatto. Anche perché i costi del cartellino del belga sarebbero difficilmente sostenibili altrimenti per i nerazzurri (gli inglesi chiedono ben 75 milioni di sterline).

Per il momento lo United non sembra intenzionato a fare sconti. Ma una cosa è certa: l’Inter non ha intenzione di mollare la presa su Lukaku tanto facilmente. E continuerà ancora a provarci fino a quando sarà possibile farlo.

Roma-Higuain

“Chi discute Higuain è un pazzo. Per ritrovare il vero Pipita non c’è posto migliore della Roma. Potrebbe essere un nuovo Batistuta.”

Gianluca Petrachi (ds della Roma, in conferenza stampa)

Infine c’è la Roma. I giallorossi sono alla ricerca di un rilancio importante e complicato dopo l’ultima brutta annata. E stanno cercando un colpo che faccia tornare l’entusiasmo nella piazza.

Per questo, Petrachi si è interessato tanto in queste ultime settimane a Gonzalo Higuain. Il centravanti argentino sembra avere le caratteristiche tecniche giuste per ricoprire il ruolo di terminale offensivo nello scacchiere tattico di Fonseca. In più, ha il curriculum e il carisma giusti per scuotere finalmente i tifosi della Roma. Nonostante venga da una stagione abbastanza deludente. E non sia proprio in formissima al momento.

Peccato soltanto però che il Pipita non sia granché interessato a venire a giocare nella Capitale. Tanto che fino ad ora ha rifiutato persino l’idea di trasferirsi in giallorosso. Preferendo piuttosto restare a fare panchina alla Juve.

Ma Petrachi non sembra ancora intenzionato ad arrendersi. E continuerà ad insistere per convincerlo. Così da riportare un po’ di speranza nei tifosi romanisti. La speranza di poter vivere un futuro migliore rispetto al recente passato.

Leonardo Gilenardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.