BuoneNews: “Pianeta felice” n°40 Speciale Pasqua e Pasquetta

Parma: fino al primo luglio nella città ducale presso la fondazione Magnani Rocca avrete la  possibilità di apprezzare Pasini e l’oriente – luci e colori di terre lontane con, in evidenza l’Oriente affascinante, caratterizzato dal mistero, da paesaggi affascinanti con rovine suggestive e  territori e tradizioni esotiche che vengono da un tempo lontano e si ripresentano nell’attualità attraverso gli occhi di oggi che le scrutano e le valorizzano per l’importanza delle loro testimonianze e per i tesori che ci propongono. Pasini (1826- 1899) pittore e viaggiatore incarna uno degli esecutori più specializzati e raffinati di questo mondo così curioso, a tratti bizzarro e pieno di significati e valenze semantiche. La sua pittura prende le distanze dal lavoro degli altri interpreti ottocenteschi dell’Oriente; il suo obiettivo precipuo è quello di attingere dall’orientalità, di trasporla nel suo mondo interiore e declinarla in un’ottica di creatività e di genio. Quello suo tutto personale.

Venezia- Brescia: fino al primo luglio al museo di Santa Giulia di Brescia approda Tiziano e alla pittura del cinquecento fra Venezia e Brescia; tutto ruoterà intorno alle due esperienze principali del grande artista veneto realizzate nella cittadella bresciana: il Polittico realizzato per il vescovo Averoldi fra il 1520 ed il 1522 nella collegiata dei santi Nazaro e Celsio, e le tre tele con le allegorie di Brescia realizzate nel corso degli anni settanta del cinquecento.

Roma città moderna da Nathan al 68: si tratta di una lettura che si fa rivisitazione e viaggio culturale nell’arte di Roma attraverso 150 opere ripercorrenti il Novecento fra modernità e tradizione; il tutto alla Galleria di Arte moderna fino al 28 ottobre; è un riconoscimento ed un tributo alla città eterna vista con gli occhi di tutti gli uomini – artisti che hanno vissuto la capitale attraverso la contestualizzazione spazio – temporale delle correnti artistiche che sono sempre figlie dei tempi e dei territori che le ospitano. 180 opere fra dipinti, sculture, fotografie o mai esposte o che non si vedevano da svariati intervalli temporali. Ernesto Nathan, Sindaco di Roma (1907-1913) era dichiaratamente un fervente mazziniano in un periodo di difficile gestione della capitale; da lui parte una lunga gita ideale lungo il Tevere che arriva ai fermenti ed ai movimenti legati al 68, che nel bene o nel male hanno caratterizzato un’epoca e costituito uno spartiacque.

Milano: a Palazzo Reale fino al 24 giugno l’intensa comunicazione fra Germania ed Italia prende corpo, forma, sostanza nella grande mostra dal titolo “Durer e il Rinascimento”, con la colonna sonora del romanticismo e dell’arte, quadro eterno della bellezza, mezzo di elevazione per la storia. Una comparazione fra il mondo nordico e quello mediterraneo della penisola con una concentrazione particolare sugli artisti della Val Padana come Mantegna, Da Vinci e Lotto.

Firenze: nel capoluogo toscano a Palazzo Strozzi l’appuntamento è con la storia, ‘Nascita di una Nazione’, viaggio artistico, politico e sociale fra il 50 ed il 68; rammentiamo ancora la possibilità presso la Chiesa di Santo Stefano al ponte di visitare la mostra ‘l’esperienza di Monet e gli impressionisti’, immersione sensoriale per celebrare la bellezza artistica e stilistica della natura, capolavoro di semplicità e genuinità.

Napoli città aperta: Napoli sarà aperta per ferie a Pasqua e pasquetta per accogliere turisti e cittadini; l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli darà il benvenuto ai tanti turisti in arrivo in città per le festività pasquali donando la nuova mappa turistica in doppia lingua (italiano e inglese) Napoli Tourist point dove sarà riportato nero su bianco la mappa delle librerie della rete Informazioni da viaggio – Destinazione Librerie, il nuovo centro  di informazioni turistiche diffuso sul territorio del centro della città che funge  da accoglienza turistica alle librerie cittadine. Musei, librerie e spazi del comune rigorosamente aperti.

Torino: Piazza Carlo Felice è lieta di allestire il suo spazio alla mostra mercato, il libro ritrovato, con 100 bancarelle di cittadini e professionisti che vi attendono con tanti libri d’epoca, per far viaggiare la descrizione del tempo, dello spazio e delle narrazioni sulle ali di carta.

“L’annuncio della risurrezione illumina le zone buie del mondo in cui viviamo.” Benedetto XVI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.